.
Annunci online

oldman
il sonno della ragione genera leghisti


Diario


10 novembre 2008

Carlà et moi

Torno a postare dopo un anno di assenza, per ragioni personali di tempo e di voglia.
Ciò che mi spinge è la nuova grandiosa divaricazione tra gli accadimenti del mondo e quelli del nostro Paese: gli Stati Uniti hanno un presidente nuovo, in tutti i sensi, e noi abbiamo un presidente del consiglio vecchio, in tutti i sensi.
Il vecchio si permette di trattare il nuovo con degnazione, e addirittura di sfottere, mentre la solita compagnia di giro dei suoi buffoni di corte (tranne il povero Gasparri, al quale stavolta hanno dato il foglietto sbagliato) canta contemporaneamente osanna a due posizioni del tutto antitetiche.
Viva Berlusconi, che vuole diminuire le tasse ai ricchi, e viva Obama, che vuole diminuirle ai poveri.
Viva Berlusconi, che vuole rinviare gli interventi sull'ambiente, e viva Obama, che vuole investirci 150 miliardi di dollari.
Viva Berlusconi, che vuole contrarre la sanità e l'istruzione pubblica in favore del privato, e viva Obama, che vuol creare un sistema sanitario nazionale che curi chi ne ha bisogno.
Con tutto ciò, non posso essere d'accordo con madame Sarkozy: io sono orgogliosissimo di essere italiano, e non vorrei essere nient'altro. 
Mi farebbe molto piacere, però, che non lo fosse Berlusconi.




permalink | inviato da oldman il 10/11/2008 alle 11:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
sfoglia     novembre       
 
 




blog letto 85750 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE

boia di un mond lader
cannone e corazza
fulmini e saette
il circo a due piste
Il mastino di Oldtower
mario il democristiano
re giorgio
'u paisanuzzu
la ringhiera su chinatown
destra e sinistra
solo destra
miracolo a milano
badenpowell
quelli che aspettano
l'emisfero destro
garbo e gentilezza
monstra et prodigia


CERCA